TELECOM: FOSSATI, FUSIONE AIUTEREBBE TELEFONICA IN BRASIL

TELECOM: FOSSATI, FUSIONE AIUTEREBBE TELEFONICA IN BRASIL

(ANSA) – ROMA, 4 FEB – Una fusione tra Telecom Italia e

Telefonica “risolverebbe i problemi del gruppo spagnolo in

Brasile”. Lo afferma Marco Fossati, azionista di Telecom Italia

con una quota del 5%, in un’intervista all’agenzia Bloomberg.

A giudizio del numero uno di Findim, le due compagnie

potrebbero infatti creare un provider di servizi integrato nella

telefonia mobile, fissa e a banda larga, aggiungendovi i

contenuti. La mappa della telefonia in Sudamerica vede

Telefonica impegnata in Brasile nella società  di telefonia

mobile Vivo con Portugal Telecom e in quella fissa con Telesp,

mentre Telecom Italia controlla nel Paese Tim Brasil. Secondo

gli analisti, in caso di fusione Telefonica sarebbe costretta a

vendere la quota in Vivo, ma a giudizio di Fossati questo non

sarebbe un problema: “Potrebbero sempre mettere insieme Tim,

Intelig (appena acquisito da Tim Brasil, ndr) e gli asset di

telefonia fissa di Telefonica nel Paese: gli investitori di

Telecom Italia come me conoscono perfettamente la creazione di

valore potenziale che questa combinazione darebbe per gli

azionisti di Telefonica”. Secondo Fossati, insomma, il nuovo

soggetto nascente dalla fusione “sarebbe probabilmente la più

forte compagnia del Brasile, dove sarebbero possibili maggiori

sinergie ed economie di scala”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi