RAI: SENATORI PDL SICILIA, PERCHE’ CHIUDERE RAIMED?

RAI: SENATORI PDL SICILIA, PERCHE’ CHIUDERE RAIMED?

(ANSA) – ROMA, 4 FEB – “Più allarmati che stupiti chiediamo

di conoscere quali siano i parametri industriali e giornalistici

in base ai quali la Rai, la più grande azienda culturale ed

editoriale del paese, dopo avere creato e allevato per dieci

anni una testata strategica come Rai Med improvvisamente la

chiuda proprio quando il canale è sul punto di produrre i

frutti di tanti sforzi finanziari e professionali”: questo il

punto centrale dell’interrogazione rivolta sia al ministro dello

Sviluppo economico che al presidente e al direttore generale

della Rai, dai senatori siciliani di maggioranza Simona Vicari,

prima firmataria, e i colleghi Battaglia, Ferrara, Firrarello,

Fleres, Alicata, Centaro, Galioto, in merito alla possibilità 

di chiusura del canale satellitare Rai Med.

“E’ controproducente, per non dire masochistico, che invece

di programmare il rilancio e il potenziamento della presenza

nell’area mediterranea – denunciano i senatori siciliani del Pdl

– la Rai programmi la chiusura di un canale all-news che

potrebbe offrire un prezioso e decisivo contributo allo sviluppo

civile ed economico dei paesi del Mediterraneo, anche in

considerazione dell’impegno assunto dalla società 

radiotelevisiva, con la sottoscrizione del contratto di

servizio, di perseguire obiettivi di efficienza aziendale”.

(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi