TV: BBC SPENDE 260 MLN EURO L’ANNO PER ARTISTI E STAR /ANSA

TV: BBC SPENDE 260 MLN EURO L’ANNO PER ARTISTI E STAR /ANSA

EMITTENTE ACCONSENTE PER PRIMA VOLTA A PUBBLICAZIONE DATI

(ANSA) – LONDRA, 9 FEB – La Bbc spende per i suoi artisti e

presentatori circa 260 milioni di euro l’anno, ovvero circa il

6,5% degli incassi provenienti dal canone televisivo.

L’emittente radiotelevisiva britannica ha acconsentito a rendere

noti i salari versati ai propri dipendenti dopo le ripetute

richieste da parte di politici di diversi schieramenti, e da ora

in poi lo farà  ogni anno.

Dai dati pubblicati emerge che tra il marzo del 2008 ed il

marzo del 2009 la Bbc ha firmato circa 300.000 contratti con

artisti, presentatori, musicisti ed altri ‘collaboratori

artistici’, la maggior parte dei quali per cifre inferiori alle

1.000 sterline (circa 1.140 euro). Ottanta dei 260 milioni di

euro spesi sono andati invece alle stelle più celebri

dell’emittente, che non ha voluto però rendere pubblici i

dettagli dei contratti individuali.

Già  l’anno scorso, acconsentendo ad una maggiore trasparenza

sulla sua gestione, la Bbc aveva acconsentito a rendere noti i

salari dei suoi dirigenti. Dalla pubblicazione dei dati era

emerso che 27 degli amministratori ‘top’ guadagnavano più del

primo ministro Gordon Brown, che riceve dallo casse pubbliche un

salario di 195.000 sterline l’anno (220.000 euro). Lo stipendio

maggiore è quello del direttore generale dell’emittente Mark

Thompson, che viene pagato 647.000 sterline l’anno (735.000

euro).

In seguito ad alcune polemiche sulla spesa di denaro

pubblico, la Bbc aveva deciso di congelare lo stipendio dei

dirigenti e di annullarne i bonus e di tagliare le spese

destinate alle sue star più celebri. Fino ad oggi, tuttavia,

l’emittente si era rifiutata di rendere noti salari dei propri

artisti, per non dare troppe informazioni ai suoi concorrenti

commerciali.

Commentando la pubblicazione delle spese per artisti e

presentatori, Caroline Thomson, una delle dirigenti

dell’emittente, ha affermato: “Gli artisti, i presentatori, i

musicisti e tutti gli altri collaboratori giocano un ruolo

chiave nella capacità  della Bbc di realizzare programmi

dall’alta qualità  e dal carattere che l’audience si aspetta di

vedere e di ascoltare”. E ha aggiunto: “La Bbc ingaggia per la

televisione e per la radio alcuni dei migliori talenti al mondo,

oltre a formare persone che formeranno il cuore dei nostri

programmi in futuro. Tutte queste persone contribuiscono alla

credibilità , all’esperienza e alla creatività  della Bbc”.

(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi