Tlc: ricorso Altroconsumo a Ue contro decreto Bondi

09 Feb 2010 16:52 CEST Tlc: ricorso Altroconsumo a Ue contro decreto Bondi

ROMA (MF-DJ)–Altroconsumo fa ricorso alla Commissione Ue contro il decreto Bondi.

“Con il decreto Bondi sull’equo compenso -spiega Altroconsumo, in una nota- e’ stato esteso il prelievo da parte della Siae di una quota di prezzo destinato a remunerare gli autori per la copia privata (prima previsto solo su Cd, Dvd vergini e masterizzatori) a tutti i dispositivi dotati di memoria, come telefoni cellulari, decoder, console di videogiochi”. Secondo Altroconsumo si tratta di una “tassa iniqua, in concreto aiuti di Stato alla Siae e all’industria dell’audiovisivo, con abuso di posizione dominante. E’ un’interferenza illegittima con il funzionamento del mercato interno Ue”. com/ren

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi