EDITORIA: AIE, SERVE DEFISCALIZZAZIONE PER ACQUISTO LIBRI

EDITORIA: AIE, SERVE DEFISCALIZZAZIONE PER ACQUISTO LIBRI

(ANSA) – ROMA, 9 FEB – “Abbiamo ribadito questioni aperte da

anni che riguardano il mondo dell’editoria dei libri, che non

vengono mai affrontate, come la defiscalizzazione per l’acquisto

di testi, specie scolastici e universitari, il ripristino del

credito d’imposta sugli acquisti della carta, ma anche forme di

ammortizzatori sociali per i dipendenti dell’editoria libraria,

analoghe a quelle dei giornali”. Sono questi i punti principali

toccati da Marco Polillo, presidente dell’Associazione italiana

editori (Aie), nel corso dell’audizione in commissione Cultura

alla Camera sullo schema di decreto del presidente della

Repubblica relativo a misure di semplificazione e riordino della

disciplina di erogazione dei contributi all’editoria.

Nell’audizione, il presidente dell’Aie ha anche parlato di

“parificazione del trattamento Iva per libri e periodici ed

estensione del regime Iva agevolato anche per i contenuti

digitali”. “Sono misure – ha sottolineato Polillo – che

possono aiutare non tanto gli editori come singoli imprenditori

in una logica di profitto, ma strumenti in grado di incidere

complessivamente sul bene della collettività . Siamo convinti

che più si lavora sul potenziale del valore del libro, più

cresce il Paese, perché ne aumenta la lettura e la cultura.

L’obiettivo – ha concluso – è quello di avvicinarci alle

abitudini di lettura dei nostri vicini, dalla Germania alla Gran

Bretagna, fino alla Francia”.   (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari