TELECOM: SCAJOLA, GOVERNO VIGILA, SERVONO INVESTIMENTI RETE

TELECOM: SCAJOLA, GOVERNO VIGILA, SERVONO INVESTIMENTI RETE

(ANSA) – SAN SEBASTIAN, 9 FEB – “Il governo deve vigilare

sulla correttezza dei comportamenti” ma quello che serve sono,

soprattutto, “investimenti sulla rete, che ci auguriamo Telecom

possa fare nel suo progetto di piano industriale”. Lo ha detto

il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, a margine

del consiglio informale dei ministri dell’Industria, in corso a

San Sebastian.

“In Spagna non se ne parla, mentre in Italia se ne parla

molto” ha detto il ministro a proposito dell’ipotesi di fusione

tra Telecom e Telefonica, aggiungendo che, a suo giudizio,

questo è “un problema che dev’essere affrontato tenendo

presente che l’Italia è un paese democratico, con libera

iniziativa economica, dove ogni impresa ha la libertà  di

muoversi”. Per questo “il governo deve vigilare sulla

correttezza dei comportamenti” ha detto ancora il ministro,

secondo il quale bisogna aspettare di capire “se ci sarà  una

proposta di nuova politica industriale e di investimenti da

parte di Telecom”.

La rete, ha ricordato Scajola, oggi è di proprietà  di

Telecom, ma, ha aggiunto, “abbiamo bisogno di investimenti per

avere una rete più efficiente, che possa trasmettere una banda

larga moderna. Abbiamo quindi bisogno di forti investimenti: ci

auguriamo – ha concluso Scajola – che Telecom li possa fare nel

suo progetto di piano industriale”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi