GIORNALISTI: STRANIERI,ISCRIZIONE ORDINE NO ELENCO SPECIALE

GIORNALISTI: STRANIERI,ISCRIZIONE ORDINE NO ELENCO SPECIALE

(ANSA) – TORINO, 10 FEB – I giornalisti stranieri in Italia

chiedono di poter essere iscritti all’Ordine dei giornalisti a

tutti gli effetti e non all’elenco speciale come avvenuto

finora. E’ questo uno dei primi obiettivi che si prefigge

l’Associazione Nazionale Stampa Interculturale (Ansi), promossa

dai giornalisti di origine straniera e riconosciuta come gruppo

di specializzazione dalla Fnsi.

“Sarà  il nostro primo compito – ha spiegato   Viorica

Nechifor, presidente Ansi oggi al Circolo delal Stampa di

Torino- e lo porteremo avanti con ciascun Ordine regionale.

Quello del Piemonte – ha aggiunto – si è dichiarato disponibile

e al momento sono due gli stranieri la cui domanda di iscrizione

é stata accolta, ma ce ne sono altri che hanno mostrato una

chiusura totale perché, attenendosi in modo rigido alla legge

istitutiva dell’Ordine, i richiedenti non avevano cittadinanza

italiana. Noi non lavoriamo in giornali ‘speciali’ e pertanto

non vogliamo essere iscritti in un elenco speciale”.

La presidente dell’Ansi ha poi osservato che “in Italia è

ancora molto difficile entrare a pieno titolo nelle redazioni.

Spesso gli stranieri, che nel loro Paese svolgevano attività 

giornalistica, diventano fonti dei colleghi che scrivono nelle

redazioni. Anzi a volte ci chiedono assurdità  come, ad esempio,

trovare una coppia mista, lui italiano lei straniera perché ne

hanno bisogno per un articolo”. Viorica Nechifor ha comunque

sottolineato che l’Ansi è aperta anche ai giornalisti non

stranieri che abbiamo a cuore il problema dell’intercultura,

dell’inclusione sociale e che lo scopo “é lavorare tutti

insieme alla pari nelle redazioni. Cosa che è ancora molto

difficile”.

La presentazione ufficiale dell’Ansi si terrà  a Torino il 19

febbraio alla presenza di Roberto Natale, presidente della Fnsi.

(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi