PAR CONDICIO: OPPOSIZIONE CDA RAI, VIGILANZA CI RIPENSI

PAR CONDICIO: OPPOSIZIONE CDA RAI, VIGILANZA CI RIPENSI

REGOLAMENTO VIOLA DIRITTI GIORNALISTI E CITTADINI

(ANSA) – ROMA, 10 FEB – “Il nuovo regolamento sulla par

condicio approvato ieri notte dalla Commissione parlamentare di

vigilanza sopprime per la prima volta tutte le trasmissioni di

approfondimento e introduce regole di difficile applicazione

anche nei notiziari violando due diritti fondamentali: il

diritto dei giornalisti ad informare e il diritto dei cittadini

ad essere informati”. Lo sostengono in una dichiarazione

congiunta i consiglieri di amministrazione della Rai Rodolfo De

Laurentiis, Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten. sulla par

condicio che chiedono alla Commissione di Vigilanza di

riformulare il provvedimento.

“Non solo viene compressa – aggiungono – l’autonomia

editoriale della Rai ma le inevitabili variazioni di palinsesto

determineranno pesanti conseguenze sull’intera programmazione e,

quindi, sul fronte dei ricavi pubblicitari. Facciamo appello al

presidente Zavoli e all’intera Commissione affinché –

concludono – venga riformulato il regolamento in modo da

garantire, come è sempre avvenuto, l’autonomia del servizio

pubblico radiotelevisivo anche   in occasione di importanti

consultazioni elettorali”.

(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi