RAI: BELTRANDI, NESSUN BAVAGLIO MA RISPETTO PER PAR CONDICIO

RAI: BELTRANDI, NESSUN BAVAGLIO MA RISPETTO PER PAR CONDICIO
(AGI) – Roma, 11 feb. – “Ne vado orgogliosissimo”. Cosi’ Marco Beltrandi (Radicali – Pd) intervenendo a “24 Mattino” su Radio 24 si e’ definito in quanto autore del nuovo regolamento approvato in Vigilanza Rai sulla par condicio. Regolamento che ha suscitato la protesta dei maggiori conduttori di talk-show in Rai. “Io imbavagliatore? Manco per sogno – ha aggiunto Beltrandi – e’ una menzogna di questi signori strapagati solo perche’ si erano abituati da anni a fare i loro comodi in Rai come se fosse casa loro. Invece, per la prima volta, non potranno fare cio’ che vogliono: decidere gli inviti, i temi, invitare come fa Floris dieci volte la stessa persona. Potranno fare le loro trasmissioni ma rispettando la par condicio. Questo e’ scambiato come un bavaglio e mi stupisce molto. Significa semplicemente che nell’arco complessivo della programmazione Rai, in un mese si deve dare spazio paritario ai diversi candidati”. Nella trasmissione e’ intervenuto anche Alessio Butti (Pdl), firmatario di una proposta di legge che propone la rappresentativita’ in tv in proporzione al numero di voti presi, come propone Berlusconi. Butti ha attaccato i conduttori Rai che hanno protestato: “Mi meraviglio molto che questi soloni del giornalismo oltre a scrivere non si picchino di leggere la risoluzione della commissione – ha detto -. Se una volta tanto poi e’ Santoro a protestare, dopo tutte le volte che protestiamo noi contro la sua faziosita’, ci sta anche. La Annunziata non andra’ piu’ in onda? Ce ne faremo una ragione – ha aggiunto Butti – Trovo un po’ di prepotenza nell’atteggiamento di qualche illustre conduttore. Il contesto in cui operano e’ quella di servizio pubblico, quegli spazi non sono di loro proprieta’. Devono sottostare a regole, che non significa il bavaglio”. (AGI) Red/Mgm

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi