PAR CONDICIO:CALABRO’CHIEDE A ZAVOLI CONFRONTO CON VIGILANZA

PAR CONDICIO:CALABRO’CHIEDE A ZAVOLI CONFRONTO CON VIGILANZA

ALLA LUCE DELLE NOVITA’ DEL REGOLAMENTO SUI TALK-SHOW

(ANSA) – ROMA, 11 FEB – Un nuovo confronto con la Vigilanza

Rai, per approfondire le novità  del regolamento sulla par

condicio varato dalla Commissione, in particolare sulle norme

che impongono ai talk-ashow nell’ultimo mese di campagna

elettorale, di uniformarsi ai meccanismi delle tribune: è la

richiesta che il presidente dell’Autorità  per le Garanzie nelle

Comunicazioni, Corrado Calabrò, rivolge al presidente della

Bicamerale che si occupa della Rai, Sergio Zavoli.

In una lettera a Zavoli, Calabrò sottolinea che la

commissione Servizi e Prodotti dell’Autorità , chiamata a varare

il regolamento sulla par condicio per le tv private, si è

limitata ieri a disciplinare soltanto la prima fase (11-28

febbraio), in attesa di approfondimenti sulle novità  introdotte

dalla Vigilanza per la seconda fase della campagna elettorale.

Cambiamenti sostanziali, fa notare Calabrò, sui quali il

presidente dell’Autorità  sottolinea di non ha avuto modo di

confrontarsi con la Vigilanza nell’audizione, dedicata proprio

ai temi della par condicio, dello scorso 3 febbraio. Di qui la

richiesta a Zavoli di un supplemento di confronto, anche alla

luce della tendenziale uniformità  tra i regolamenti varati

fin’ora dalla Vigilanza per la Rai e dall’Agcom per l’emittenza

privata. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi