Tlc: Valducci, serve una societa’ per la banda larga (Sole)

12 Feb 2010 08:48 CEST Tlc: Valducci, serve una societa’ per la banda larga (Sole)

ROMA (MF-DJ)–“Serve una societa’ per la banda larga”. Lo afferma in un’intervista al Sole 24 Ore il presidente della Commissione Trasporti e tlc della Camera, Mario Valducci, secondo cui e’ “la soluzione migliore. Solo creando un veicolo societario per la banda larga si possono avere garanzie di un’elevata mole di investimenti e di salvaguardia per il futuro di aziende e di indotto che in Italia si occupa di telecomunicazioni”. Secondo l’esponente del Pdl “soggetti come Cdp o Poste Italiane potrebbero dare il loro contributo a questo progetto”.

In merito alle ipotesi di aggregazione fra Telecom Italia e Telefonica, Valducci non nasconde i suoi timori. “La holding spagnola potrebbe trasferire altrove commesse e opportunita’ di sviluppo che oggi sono ancorate in Italia”. Non e’ un veto, ma un allarme: “non c’e’ nessuna pregiudiziale assoluta ne’ sull’operazione societaria ne’ sugli spagnoli -spiega Valducci- ma se il progetto andasse avanti, andrebbe accompagnato da una serie di garanzie sulla rete. Che andrebbe separata o almeno sottoposta a una governance ben strutturata che dia certezze su un asset che l’Italia considera strategico”. red/ren

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci