Operatori globali mobili alleati su piattaforma applicativi

Apc-Tlc/ Operatori globali mobili alleati su piattaforma applicativi

24 gruppi con 3 mld abbonati:”Wholesale Application Community”

Roma, 15 feb. (Apcom) – I maggiori operatori mondiali di telefonia mobile lanciano una alleanza su una piattaforma di software aperta che punta alla massima compatibilità  sugli applicativi da utilizzare su cellulari, smartphone e apparecchiature mobili. Battezzata “Wholesale Application Community”, l’iniziativa viene portata avanti da 24 società , recita un comunicato, che messe assieme contano circa 3 miliardi di abbonati in tutto il mondo: América Mà³vil, AT&T, Bharti Airtel, China Mobile, China Unicom, Deutsche Telekom, KT, Mobilkom Austria Group, MTN Group, NTT DoCoMo, Orange, Orascom Telecom, Softbank Mobile, Telecom Italia, Telefà³nica, Telenor Group, Telia Sonera, SingTel, SK Telecom, Spint, Verizon Wireless, VimpelCom, Vodafone and Wind. A queste si aggiungono i produttori di cellulari Samsung, LG e Sony Ericsson.

Compito primario del progetto sarà  “stabilire una strada di mercato semplice per gli sviluppatori – recita la nota – assicurando in cambio agli utenti i più ampi e aggiornati sevizi e applicazioni possibili. Questa alleanza, fornirà  una economia di scala senza eguali rispeto ai sistemi attualmente esistenti”.

L’annuncio è stato lanciato all’apertura della fiera annuale sulle telefonia mobile a Barcellona, la Mobile World Congress.
L’operazione appare anche volta contrastare i sistemi di Apple, Nokia, Research in Motion – il produttore dei Blackberry – e Google, che a sua volta punta in questo segmento tramite il suo sistema Android.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci