Tv: Antitrust auspica regole Agcom su ordinamento canali

15 Feb 2010 15:27 CEST Tv: Antitrust auspica regole Agcom su ordinamento canali

ROMA (MF-DJ)–Assume “particolare rilevanza” sotto il profilo concorrenziale “la tematica dell’ordinamento automatico dei canali televisivi, soprattutto nell’attuale fase di passaggio dalla tecnologia analogica a quella digitale terrestre”.

Lo afferma l’Antitrust nel parere inviato all’Agcom, in cui sottolinea che “l’ordinamento automatico, oltre a rappresentare un servizio importante per l’orientamento dell’utente tra i numerosi canali a disposizione, assume un considerevole rilievo concorrenziale, dal momento che incide sulla visibilita’ degli operatori esistenti e sulle opportunita’ di accesso al mercato da parte di nuove imprese”.

Per questo, l’Autorita’ guidata da Antonio Catricala’ afferma che “un intervento regolatorio appare fortemente auspicabile” in tempi rapidi, a tutela della piena concorrenza, perche’ “nessun accordo pattizio, infatti, puo’ garantire condizioni di assoluta imparzialita’, oggettivita’ e non discriminazione, connaturate invece all’operato dell’Autorita’ di regolazione”. L’auspicio dell’Antitrust e’ inoltre che si considerino “accorgimenti volti a tutelare una certa flessibilita’ del sistema rispetto a eventuali modifiche sostanziali delle condizioni competitive”. red/ren

(END) Dow Jones Newswires

February 15, 2010 09:27 ET (14:27 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi