TLC: BARCELLONA, OPERATORI AL LAVORO PER MOBILE ULTRA-VELOCE

TLC: BARCELLONA, OPERATORI AL LAVORO PER MOBILE ULTRA-VELOCE
PREVISTE 72 MLN LINEE LTE DAL 2013; TELECOM TESTA RETE A TORINO
BARCELLONA
(ANSA) – BARCELLONA, 15 FEB – Oltre 74 operatori di telefonia mobile sono al lavoro, nel mondo, per progettare, sperimentare, e quindi lanciare la rete di telefonia mobile di prossima generazione Lte (Long Term Evolution). Un progetto che consentirà  una velocità  di trasmissione dati oggi possibile solo tramite reti di telefonia fissa ed in particolare con i collegamenti in fibra ottica. Lo ha indicato la Gsm Association, l’organizzazione internazionale degli operatori del settore che organizza a Barcellona il Mobile World Congress. Le prime reti sono state lanciate in Svezia da TeliaSonera, negli Stati Uniti da Verizon Wireless, in Giappone da Ntt Docomo. E si appresta a farlo China Telecom in Cina per l’Expo 2010 di Shangai. In Italia è stata avviata da Telecom Italia la prima sperimentazione sul campo, nel centro di Torino con 14 antenne che garantiscono una capacità  di banda superiore ai 144Mbit/secondo. Una velocità  di trasmissione dati che apre la porta a nuovi servizi basati su potenzialità  come la trasmissione di video ad alta definizione. La Gsm Association prevede “un forte sviluppo” entro 3/5 anni: una indagine di Infonetics Research ha stimato un numero di connessioni con la nuova rete oltre i 72 milioni a partire dal 2013. Il primo telefonino Lte è atteso per la seconda metà  di quest’anno. Sul mercato arriveranno prima le “chiavette” per la connessione internet-mobile da computer. Intanto si lavora a nuovi standard da adottare sulla rete Lte per la trasmissione voce e per i messaggi: Gsm Association ha indicato di aver scelto come base il lavoro di “One Voice Initiative” per indirizzare tutta l’industria del settore verso una soluzione comune.(ANSA).
RUB/ S0A S04 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci