Sicilia/ Palermo, Maroni consegna nuova sede Ordine giornalisti

Apc-Sicilia/ Palermo, Maroni consegna nuova sede Ordine giornalisti

La struttura sorge in quello che fu il covo di Totò Riina.

Palermo, 16 feb. (Apcom) – Il ministro degli Interni, Roberto Maroni, ha inaugurato questa mattina a Palermo la nuova sede dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia. Una cerimonia dal forte valore simbolico dal momento che la struttura rientra in un complesso di beni confiscati alla mafia, e fu l’ultimo covo dove trascorse la sua latitanza il boss Totò Riina. “Oggi lanciamo un grande segnale ai cittadini – ha detto Maroni -, quello che Stato è Informazione operano fianco a fianco per distruggere il cancro della società , la mafia. L’appello che rivolgo ai giornalisti è quello di alimentare la consapevolezza che la mafia può essere sconfitta”.

La nuova sede dell’Ordine dei giornalisti, che rientra in un residence di ville di lusso, fa parte di quell’immenso patrimonio di beni confiscati che negli ultimi mesi ha raggiunto il valore di 7 miliardi di euro. “Privare la mafia dei suoi patrimoni – ha concluso Maroni – significa colpire la sua struttura di base. Il problema adesso è saperlo amministrare. Per questo è nata a Reggio Calabria l’Agenzia per i beni confiscati”.

Xpa/Ral

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi