ASCOLTI TV: BUON RISULTATO SU RAIUNO PER ”CAPRI” CON OLTRE 5 MLN

ASCOLTI TV: BUON RISULTATO SU RAIUNO PER ”CAPRI” CON OLTRE 5 MLN

(ASCA) – Roma, 16 feb – Cresce l’attenzione del pubblico per la terza stagione della fiction di Raiuno ”Capri”.La seconda puntata, andata in onda ieri, lunedi’ 15 febbraio in prima serata, e’ stata seguita da 5 milioni 448 mila spettatori pari ad uno share del 20.21. La trasmissione di approfondimento scientifico ”Voyager speciale”, in onda in prima serata su Raidue, ha registrato 1 milione 963 mila spettatori e uno share del 7.42. Raitre ha offerto un’ampia vetrina sportiva con le immagini e le gare in diretta da Vancouver 2010. Hanno visto la discesa libera maschile, in onda alle 20.26, 2 milioni 116 mila spettatori pari ad uno share del 7.80. A seguire l’appuntamento delle 21.29 con lo sci nordico di fondo, 15 km maschile, che ha visto la conquista dell’argento da parte dell’italiano Piller Cottrer, aha ottenuto 1 milione 140 mila spettatori pari ad uno share del 4.23. Bene anche lo Snowboard cross seguito da 1 milione 208 mila spettatori pari ad uno share del 4.25. Da segnalare anche l’ottimo risultato di ascolti per la trasmissione del preserale di Raiuno che si conferma il programma piu’ visto della fascia oraria. ”L’eredita”’, il game show condotto da Carlo Conti, ha registrato nel segmento ”la sfida dei 6” 5 milioni 145 mila spettatori (26.98 di share) e raggiunto nel ”gioco finale” i 6 milioni 531 mila e uno share del 28.29. Bene anche l’appuntamento pomeridiano di Raiuno ”La vita in diretta” che ha ottenuto nella prima parte 2 milioni 623 mila spettatori (25.50) e nella seconda 3 milioni 88 mila (24.16).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi