PAR CONDICIO:CDA,NORME RISCHIOSE MA RAI PUO’ SOLO APPLICARLE

PAR CONDICIO:CDA,NORME RISCHIOSE MA RAI PUO’ SOLO APPLICARLE
NO ALLE INTERPRETAZIONI, REGOLAMENTO DA MODIFICARE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 16 FEB – La Rai non può “in alcun modo
interpretare le norme” del regolamento sulla par condicio, ma
solo “applicarle”, nonostante incida “negativamente sui
palinsesti” e rischi di “creare una disparità ” con
l’informazione delle tv private”: è quanto ribadisce il
consiglio di amministrazione di Viale Mazzini dopo la riunione
di oggi, dedicata proprio al controverso regolamento approvato
dalla Vigilanza Rai. In sostanza, il cda auspica una modifica
del testo.
“Il consiglio di amministrazione della Rai – spiega una nota
di Viale Mazzini – ha discusso oggi dell’applicazione del
regolamento approvato dalla commissione di Vigilanza in
ottemperanza della legge sulla ‘par condicio’ ed ha sottolineato
come l’azienda non possa in alcun modo interpretare le norme ma
possa esclusivamente applicarle, come sta facendo e continuerà 
a fare”.
“Il consiglio di amministrazione ha ribadito quindi che il
regolamento incide negativamente sui palinsesti della
concessionaria di servizio pubblico e rischia di creare una
disparità  tra l’informazione Rai e quella delle emittenti
televisive private”.

(ANSA).

MAJ/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi