GOOGLE: USA; CLASS ACTION CONTRO BUZZ, HA VIOLATO PRIVACY

GOOGLE: USA; CLASS ACTION CONTRO BUZZ, HA VIOLATO PRIVACY
ROMA
(ANSA) – ROMA, 18 FEB – Parte negli Stati Uniti la prima class action contro Google per presunta violazione della privacy con Buzz, il servizio che consente agli utenti di Gmail di pubblicare e condividere aggiornamenti, video, foto e link sul modello di Facebook. Secondo quanto riporta oggi la stampa Usa, a dare il via all’azione legale, depositata presso la corte federale di San Jose, è una cittadina della Florida, Eva Hibnick, che accusa Google Buzz di aver violato tra l’altro il ‘Computer Fraud and Abuse Act’ perché avrebbe consentito la condivisione dei dati personali degli utenti del servizio di posta elettronica di Google senza averne ottenuto l’esplicito consenso. Obiettivo della causa, oltre a un risarcimento, è ottenere un’ingiunzione che vieti a Google di ripetere in futuro quanto fatto con Buzz. Nei giorni successivi al lancio, è stata la stessa Google ad introdurre alcune modifiche al servizio per le lamentele circa la privacy di molti degli utenti di Gmail. La notizia della class action, portata avanti in rappresentanza degli oltre 31 milioni di utenti statunitensi di Gmail, giunge dopo l’esposto alla Federal Trade Commission dell’Electronic Privacy Information Center, secondo il quale gli utenti avrebbero dovuto poter scegliere se accedere o meno a Buzz, e non trovarvisi automaticamente ‘iscritti’. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti