SANREMO:AUDIOCOOP,FESTIVAL TROPPO LEGATO A INTERESSI REALITY

SANREMO:AUDIOCOOP,FESTIVAL TROPPO LEGATO A INTERESSI REALITY
SERVE PROGRAMMA TV O RADIO SU MUSICA INDIPENDENTE ITALIANA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 FEB – “Il Festival di Sanremo si conferma ancora di più legato agli interessi dei reality musicali e dei personaggi televisivi legati a Rai e Mediaset, allontanandosi sempre di più dalla ricerca e innovazione fatta dalla discografia del nostro paese, che esce dopo il Sanremo 2010 fortemente penalizzata”: è questa la posizione di AudioCoop, il coordinamento nazionale di discografici indipendenti che rappresenta oltre 120 marchi della nuova scena musicale italiana. “Dopo le scelte tutte a favore dei personaggi tv che tra l’altro hanno fortemente penalizzato una carica innovativa portata avanti da una pattuglia di interpreti femminili di grande valore, tutte completamente ignorate – aggiunge – è oramai inderogabile un programma settimanale in Rai, tv e radio, ma anche nei grandi canali privati come Mediaset, sulla musica indipendente italiana che promuova tutte le nuove produzioni e i nuovi artisti del nostro paese”. Per AudioCoop sono assenti tra i selezionati a Sanremo “giovani artisti provenienti da quella che comunemente viene definita ‘gavetta’ che ogni sera riempiono con successo la programmazione dei live club italiani. E’ ormai evidente a tutti gli operatori del settore dopo questa ultima edizione di Sanremo che esistono due realtà  che viaggiano su traiettorie divergenti e questa è la causa reale della crisi che soffoca uno dei settori più rappresentativi del ‘made in Italy’. Si rende quindi necessario – conclude – un intervento delle istituzioni per cercare di salvaguardare il patrimonio creativo italiano anche con leggi e iniziative ad hoc e sui media con le quote in radio e tv a favore della nuova musica italiana”. (ANSA)
SAM/ S56 S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi