INTERNET: CARFAGNA “E’ LUOGO DI LIBERTA’, MA NON DIVENTI GIUNGLA”

INTERNET: CARFAGNA “E’ LUOGO DI LIBERTA’, MA NON DIVENTI GIUNGLA”

ROMA (ITALPRESS) – “Voglio ancora ringraziare la Polizia postale per la tempestivita’ con cui e’ riuscita a mettere fine a questa follia. L’Italia non puo’ tollerare episodi di discriminazione nei confronti di nessuno e quanto meno dei disabili. La legge al riguardo e’ molto severa, perche’ prevede per chi si macchia del reato di istigazione a delinquere ben quattro anni e mezzo di reclusione. Internet e’ un luogo di liberta’ e tale deve rimanere, ma non puo’ e non deve essere una giungla dove si da’ sfogo ai peggiori istinti. Credo che chi frequenta la Rete e i social network sia lui stesso una sorta di controllore e segnali gli abusi, come poi e’ accaduto in questo caso”. Lo ha detto il ministro per le Pari Opportunita’, Mara Carfagna, intervenendo a “La Telefonata”, su Canale 5, in merito al gruppo contro i bambini affetti da sindrome di down, apparso nei giorni scorsi su Facebook.
La Carfagna ha definito “alcune migliaia di idioti” coloro che si erano iscritti al gruppo, e ha spiegato che “saranno perseguiti i responsabili della costruzione di questo sito, tutti coloro la cui condotta rilevi l’istigazione a delinquere e quanti vi hanno aderito”.
(ITALPRESS).
sat/com 23-Feb-10 12:53

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi