Fastweb: Romani, spero inchiesta non pregiudichi sviluppo

25 Feb 2010 12:10 CEST Fastweb: Romani, spero inchiesta non pregiudichi sviluppo

ROMA (MF-DJ)–“Mi auguro che la vicenda non pregiudichi lo sviluppo” di Fastweb. Lo ha affermato il viceministro allo Sviluppo Economico, Paolo Romani, parlando delle preoccupazioni espresse per la continuita’ aziendale di Fastweb qualora la Procura di Roma procedesse al commissariamento, in seguito all’inchiesta sulla maxi rete di riciclaggio da oltre 2 mld di euro.

“Ho sentito le parole dell’a.d. di Fastweb il quale ha detto che e’ colpa di due dipendenti che sono stati licenziati. Fino a prova contraria – ha spiegato Romani – non posso non credere alla buona fede degli amministratori. Aspettiamo comunque che la magistratura faccia il suo corso”.

Romani ha infine espresso l’auspicio che la vicenda giudiziaria “non sia di intralcio ai progetti che abbiamo” sulla banda larga con tutti i principali operatori italiani, fra cui Fastweb e Telecom Italia. ren/pev carlo.renda@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

February 25, 2010 06:10 ET (11:10 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci