Telecom I.: Bernabe’ scarica tutto su Ruggiero (MF)

26 Feb 2010 08:36 CEST Telecom I.: Bernabe’ scarica tutto su Ruggiero (MF)

MILANO (MF-DJ)–Il nome di Riccardo Ruggiero non e’ stato mai pronunciato dall’ad di Telecom I., Franco Bernabe’, nel corso della conference call di ieri pomeriggio. Ma nel rispondere alle domande degli analisti sul coinvolgimento della controllata Ti Sparkle nell’inchiesta della procura di Roma per evasione fiscale e riciclaggio, il numero uno dell’ex monopolista, pur sottolineando che la posizione del gruppo e’ “protetta”, anche in virtu’ dei pareri ottenuti gia’ nel 2007 da importanti consulenti fiscali, non ha certo difeso l’operato del suo predecessore alla guida di Telecom e alla presidenza della stessa Sparkle. à” quanto si legge in un articolo di MF dove si aggiunge che anzi, in attesa che la documentazione dell’autorita’ giudiziaria, che nel frattempo ha disposto il sequestro di circa 300 milioni, venga revisionata dettagliatamente, Bernabe’ non ha esitato a prendere le distanze dalla precedente gestione del gruppo, sottolineando che rispetto all’epoca dei fatti “tutti i vertici aziendali sono cambiati” e che “i controlli sono stati rafforzati”.

Di piu’ Bernabe’ non ha voluto aggiungere, limitandosi a rimandare al commento su questa vicenda contenuto nel bilancio 2007 di Telecom e piu’ ampiamente illustrato in quello della stessa Sparkle. In entrambi i documenti, approvati nella primavera del 2008, pochi mesi dopo il passaggio di consegne tra Ruggiero e Bernabe’ (avvenuto a fine novembre 2007), viene infatti ribadita la correttezza dell’operato di Sparkle e la sua “totale estraneita’ ai fatti delittuosi”.

Secondo le verifiche dell’audit interno e i pareri in materia tributaria e penale ottenuti da primari professionisti, la societa’ del gruppo Telecom, accusata di aver frodato il fisco per circa 300 milioni, avrebbe in realta’ “operato in piena buona fede conformemente agli standard commerciali e ai principi aziendali, alle leggi fiscali e alla normativa in materia”. Questa conclusione sembra contrastare tuttavia con gli elementi raccolti dall’autorita’ giudiziaria e contenuti nell’ordinanza di misure cautelari emessa dal gip per 56 degli 80 indagati. red/ste

(END) Dow Jones Newswires

February 26, 2010 02:36 ET (07:36 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci