Comunicazione

26 febbraio 2010 | 12:08

GOOGLE: UE SEGUE CASO ITALIA DA VICINO, INTERNET SIA APERTO

GOOGLE: UE SEGUE CASO ITALIA DA VICINO, INTERNET SIA APERTO
BRUXELLES
(ANSA) – BRUXELLES, 26 FEB – Dopo la sentenza del tribunale di Milano che ha condannato tre dirigenti di Google al carcere per violazione della privacy, la Commissione Ue “segue da vicino il caso Google in Italia” e ribadisce di appoggiare “un Internet aperto che promuova lo scambio di informazioni e opinioni come elemento essenziale delle società  democratiche”. Secondo quanto ha detto all’ANSA un portavoce dell’esecutivo Ue, la Commissione non commenta direttamente la sentenza del tribunale di Milano. “Abbiamo capito che Google farà  appello e i nostri servizi seguiranno il caso da vicino”, ha detto il portavoce del commissario al Mercato interno Michel Barnier. La Ue per ora non entra dunque nel merito, ma se a conclusione della vicenda qualcuno dovesse sollevare la questione della compatibilità  della decisione italiana con le leggi Ue, “allora Bruxelles esaminerebbe il caso” nello specifico. Il portavoce ha poi ribadito come per la Ue Internet sia “una piattaforma unica di libertà  di informazione ed espressione”, e per questo le politiche di Bruxelles “sostengono una rete aperta che promuova lo scambio di informazioni ed opinioni in quanto elemento essenziale di società  pluraliste e democratiche”.(ANSA).
KXN/ ST1 S0A QBXB