EDITORIA: ARTICOLO 21, TAGLI SONO PROVA GENERALE BAVAGLIO ar

POL:EDITORIA
2010-04-02 13:06
EDITORIA: ARTICOLO 21, TAGLI SONO PROVA GENERALE BAVAGLIO
IN ATTESA DELL’APPROVAZIONE DELLA LEGGE SULLE INTERCETTAZIONI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 2 APR – “Nel settore dell’editoria si sta determinando il caos totale tra promesse mancate, tariffe postali abrogate, impegni non rispettati, nei confronti dell’emittenza radio-televisiva e dei giornali italiani all’estero”. E’ l’atto di accusa, sul sito di Articolo 21, di Federico Orlando e Giuseppe Giulietti, presidente e portavoce dell’associazione. “In queste condizioni – continuano Orlando e Giulietti – risultano impossibili la convocazione degli stati generali e l’avvio di un serio confronto sulla riforma del settore. Per queste ragioni è necessario che il sottosegretario Bonaiuti convochi tutte le parti sociali e politiche prima che molte aziende siano costrette a chiudere i battenti… a meno che, queste non siano solo le prove generali prima dell’approvazione della legge madre di ogni bavaglio: quella sulle intercettazioni”. (ANSA).
COM-MAJ/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi