Comunicazione, Editoria, Televisione

10 aprile 2010 | 14:09

Intercettazioni/ Berlusconi: Mi piacerebbe vengano pubblicate

Intercettazioni/ Berlusconi: Mi piacerebbe vengano pubblicate

“Ho fatto solo il mio dovere di capo dell’Esecutivo”

Parma, 10 apr. (Apcom) – “Mi piacerebbe che tutte le registrazioni vengano, tutte, pubblicate, Io ho fatto solo il mio dovere di capo della prima forza politica del Paese e di capo dell’Esecutivo”. Così il presidente del Consiglio torna sul tema delle intercettazioni, promettendo una legge “che ridarà  la libertà  e il diritto di parlare con riservatezza al telefono”.

“E’ stato registrato anche il presidente del Consiglio, 18 volte, da una Procura lontana che non aveva assolutamente la competenza per farlo”, ha detto lo stesso Berlusconi. “Ho detto in tutte le sedi – ha aggiunto – che considero inaccettabile che si facciano processi in tv a un cittadino che non ha nemmeno il diritto di difendersi con la sua presenza o con la presenza del suo avvocato e contro il quale si scagliano le più terribili accuse. E questo è tanto più vero – ha concluso – se succede nella tv pubblica pagata con i soldi dei cittadini”.