DIRITTI TV: GHEDINI, IMPEDIMENTO DI BERLUSCONI E’ LEGITTIMO

DIRITTI TV: GHEDINI, IMPEDIMENTO DI BERLUSCONI E’ LEGITTIMO
(ASCA) – Milano, 12 apr – L’impedimento che costringe Silvio Berlusconi a non presentarsi nell’aula del processo Mediaset ”e’ legittimo” e percio’ ”spero che il tribunale ne prenda atto”. E’ l’auspicio espresso da Niccolo’ Ghedini, uno dei difensori di Silvio Berlusconi al processo Mediaset sulla presunta creazione di fondi neri nell’ambito della compravendita dei diritti tv al termine dell’udienza che vede i giudici del tribunale di Milano davanti a un bivio. Entro lunedi’ prossimo, infatti, il collegio presieduto da Edoardo D’Avossa dovra’ stabilire se accetare il calendario di udienze proposto dalla difesa Berlusconi con un rinvio di oltre tre mesi e mezzo, o se fissarne uno piu’ serrato come ha chiesto il rappresentante della pubblica accusa, Fabio De Pasquale, che in subordine sollecita un’eccezione di costiuzionalita’ davanti alla Corte Costituzonale sulla cosiddetta norma del legittimo impedimento. Un’interpretazione, quella del rappresentante della pubbllica accusa, che Ghedini non condivide: ”Questa e’ una legge che definisce il legittimo impedimento per il premier, la cui attivita’ e’ molto complessa, spero che questa legge – ha concluso il legale – consenta di ottemperare le esigente del tribunale con quelle del presidente del Consiglio”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi