TELECOM:BERNABE’,DEBITO A 28 MLD IN 2012 MA NON SIAMO RIGIDI

TELECOM:BERNABE’,DEBITO A 28 MLD IN 2012 MA NON SIAMO RIGIDI
MILANO
(ANSA) – MILANO, 13 APR – Gli obiettivi di riduzione del debito restano per Telecom un obiettivo, ma il gruppo non è più “così rigido” su questo tema perché il rapporto tra mol e debito non è preoccupante. Lo spiega l’ad Franco Bernabé agli analisti, rispondendo alle domande sul piano. “In termini di riclassificazione del debito siamo tra le migliori aziende in Europa e, se confrontiamo il tutto in base a quello che dicono le agenzie rating, non siamo in una posizione difficile. Non abbiamo un rapporto debito/mol elevato”. “Di conseguenza – ha sottolineato Bernabé – pensiamo che il nostro debito debba ridursi nel lungo termine (obiettivo scendere sotto 28 miliardi nel 2012), ma non siamo più così rigidi in termini di quello che pensiamo sia il valore assoluto da raggiungere”. Questo si lega alla politica dei dividendi e alla promessa di far crescere la cedola nei prossimi anni, ma Bernabé ha ricordato che “contemporaneamente la politica sui dividendi deve tenere in considerazione i nostri obiettivi globali”. (ANSA).
BF/ R64 S42 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci