INTERNET: ESPERTO INTEL,IN 5-10 ANNI MONDO VIRTUALE SARA’ 3D

INTERNET: ESPERTO INTEL,IN 5-10 ANNI MONDO VIRTUALE SARA’ 3D
ROMA
(ANSA) – ROMA, 13 APR – Il 3D invaderà  Internet nel giro di 5-10 anni e cambierà  radicalmente la vita dei suoi utilizzatori, rendendola sempre più virtuale e sempre meno ‘fisica’. E’ quanto afferma il ‘guru di Internet’ Sean Koehl, che lavora per Intel Labs, sulle ‘pagine’ di Computerworld, quotidiano online in prima linea su informazioni di informatica e tecnologia. Koehl sostiene che nel giro di 5-10 anni la maggior parte dei contenuti e delle applicazioni presenti sul web sarà  tridimensionale e che ciò determinerà  un cambiamento radicale nel modo di interagire sia con i dispositivi elettronici, sia con le altre persone. “Internet non diventerà  mai completamente tridimensionale, (per esempio non avremo bisogno della terza dimensione per leggere dei testi) – ha detto Koehl – ma nel giro di cinque anni svariati ambienti tridimensionali diverranno ampiamente accessibili” nel mondo virtuale della rete. Una volta raggiunto un certo livello di performance in questo tipo di tecnologia, sottolinea il guru del colosso Intel, il realismo in 3D potrà  fare passi da gigante: in 10 anni è auspicabile si arrivi a toccare livelli qualitativi pari a quelli raggiunti oggi solo dal mondo del cinema (come Hollywood CGI – Computer-generated Imagery) e allora si potranno fare operazioni online oggi impraticabili. Meeting, conferenze, partite di calcio sono solo alcuni degli eventi che potranno essere seguiti in remoto come dal vivo, quando la terza dimensione farà  breccia nella rete, così le nostre attività  sociali e di intrattenimento diverranno sempre più virtuali. (ANSA).
Y27-VC/ S04 S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti