New media

14 aprile 2010 | 15:48

FACEBOOK: DOPO NO A PANIC BUTTON, RINNOVA ‘CENTRO SICUREZZA’

FACEBOOK: DOPO NO A PANIC BUTTON, RINNOVA ‘CENTRO SICUREZZA’
ROMA
(ANSA) – ROMA, 14 APR – Dopo il “no” al ‘panic button’ chiesto dall’agenzia britannica per la protezione online dei minori, Facebook ha deciso di rinnovare la sua pagina web sulla sicurezza sulla quale oggi introduce consigli mirati su come navigare “sicuri” sul social network e su come denunciare qualsiasi tipo di abuso o molestia. Nel “Centro per la Sicurezza”, cui si accede dalla navigazione interna di Facebook, spuntano contenuti e strumenti differenziati per adolescenti, insegnanti, genitori e forze dell’ordine con l’obiettivo di fornire indicazioni utili per denunciare o tenersi al riparo da molestatori e criminali mentre ci si muove fra messaggi e bacheche. Si tratta, spiega il social network, del primo sforzo realizzato congiuntamente con il Facebook Safety Advisory Board, organismo riunisce da dicembre scorso cinque organizzazioni nordamericane ed europee leader nel campo della sicurezza su internet: Childnet International, Common Sense Media, Connect Safely, The Family Online Safety Institute (FOSI) e WiredSafety. La novità  arriva tuttavia mentre Facebook, che conta in tutto il mondo più di 400 milioni di utenti, è nel mirino dell’agenzia per la protezione online dei minori in Gran Bretagna, che da tempo chiede l’installazione del cosiddetto ‘panic button’, un pulsante d’emergenza sul quale i bambini possono cliccare quando temono di essere stati contattati da un pedofilo. Richiesta che il social network ha respinto, spiegando che già  esiste un tasto per denunciare gli abusi e allertare i gestori su possibili pericoli on line.(ANSA).
Y14-VC/ S04 S0B QBXB