New media

14 aprile 2010 | 16:27

(RPT)INTERNET: DIECI ANNI FA SCOMPARIVA PHIL KATZ, INVENTO’ PKZIP

(RPT)INTERNET: DIECI ANNI FA SCOMPARIVA PHIL KATZ, INVENTO’ PKZIP
(AGI) – Roma, 14 apr. – Dal momento che era nato proprio come risposta ad una denuncia per violazione del diritto d’autore, Phillip Katz penso’ che la cosa migliore fosse distribuirlo gratuitamente. Quel programma rivoluzionario si chiamava PK-Zip e, in breve, non solo venne scaricato da ogni possessore di computer, diventando un’applicazione irrinunciabile dei dischetti collegati alle riviste informatiche ma, proprio perche’ parte del pubblico dominio, venne implementato in numerosi altri programmi, diventando di fatto lo standard universale di compressione dei file (oggi il piu’ diffuso, il Win-Zip, appartiene alla Microsoft che lo “deve” distribuire gratuitamente). Dopo aver deciso di rilasciare gratuitamente il suo software, secondo una filosofia cara alla moderna ‘open source’ che ha fatto la fortuna del sistema operativo Linux e creato immensi problemi alla Microsoft, Katz fondo’ la PKWare, la societa’ che al momento della sua morte dava lavoro a 20 persone. Phillip Katz divenne molto ricco grazie alle consulenze e ai programmi che vendeva la sua societa’, ma inizio’ a distaccarsi dalla PKWare che lascio’ in mano alla madre e poi ai suoi soci. E inizio’ a bere molto, avendo anche problemi con la giustizia. La sua morte – che in molti considerarono “prevedibile” – fu accolta in maniera controversa dal web. In ogni caso tutti furono concordi nel dire che quest’uomo ha creato e regalato al mondo un programma “essenziale per una comunicazione economica ed affidabile”, come ha osservato Leonard Levine, professore all’Universita’ del Wisconsin, “una pietra miliare nello sviluppo di Internet”. (AGI) Cau
Cau