New media

15 aprile 2010 | 9:30

INTERNET:GOOGLE,GIUDICE, MINACCE SU FACEBOOK DOPO SENTENZA

INTERNET:GOOGLE,GIUDICE, MINACCE SU FACEBOOK DOPO SENTENZA
NORME SU PRIVACY PUNTANO TROPPO SU PENA IN CARCERE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 15 APR – Dopo aver scritto la sentenza che ha condannato tre manager di Google a sei mesi di carcere, per aver messo in rete il video di un ragazzino disabile, il giudice Oscar Magi ha ricevuto centinaia di minacce sul suo profilo di Facebook. Il magistrato parla, in un’intervista al Sole 24 Ore delle conseguenze di quella sentenza. Magi spiega che le critiche sono piovute soprattutto dall’estero, mentre le minacce sono arrivate dall’Italia e qualche messaggio di approvazione è giunto dalla Spagna. Il giudice difende la sua scelta e precisa che con la condanna a sei mesi di carcere per i tre manager ha inflitto “il minimo dei minimi”, previsto dalla legge sulla privacy e aggiunge: “forse in Italia queste norme sulla privacy puntano troppo sul meccanismo della pena intesa come carcere e poco su pene alternative”. (ANSA)