Editoria

20 aprile 2010 | 13:42

EDITORIA:FRANCIA;ARNAUD LAGARDERE, WISER-PRATTE ‘AVVOLTOIO’

EDITORIA:FRANCIA;ARNAUD LAGARDERE, WISER-PRATTE ‘AVVOLTOIO’
PARIGI
(ANSA) – PARIGI, 20 APR – Arnaud Lagardere, patron dell’omonimo gruppo editoriale francese, ribatte in una lunga intervista al quotidiano Le Figaro alle critiche dell’azionista di minoranza Guy Wiser-Pratte sulle sue strategie di management. “Per dieci anni ho guidato la strategia di ricentramento sui media del mio gruppo – si difende Lagardere – Una volta era un conglomerato, presente nelle tlc, nell’automobile, nella difesa e nei media. Oggi, è un gruppo editoriale che controlla il 100% dei suoi 4 segmenti di attività ”. Nessun commento invece sugli attacchi personali mossi da Wiser-Pratte: “Li lascio a commentatori nelle cene in città ”. La difesa si trasforma poi in un contrattacco: “Gwp è un fondo avvoltoio – accusa Lagardere – usa delle vecchie tecniche da attivista e la sua tattica è semplice: far rumore, far salire il corso dell’azione, prendere i soldi e uscire. D’altra parte ho notato (…) il silenzio assordante su qualsiasi idea di strategia alternativa”. Critiche a cui si aggiunge un polemica allusione alle “numerose società  di Guy Wiser-Pratte” che “hanno sede in paradisi fiscali come le isole Cayman, Panama e il Liechtenstein” e alle “numerose condanne” inflitte all’uomo d’affari “sia dalle autorità  borsistiche americane sia da quelle francesi”. (ANSA)
Z13/ ST1 S0A QBXB