Editoria

22 aprile 2010 | 14:29

BERLUSCONI: DIALOGO? DA FINI AD OGGI NESSUNA RICHIESTA E MAI A RIUNIONI

BERLUSCONI: DIALOGO? DA FINI AD OGGI NESSUNA RICHIESTA E MAI A RIUNIONI
(ASCA) – Roma, 22 apr – ”Mi pare di sognare, Fini ha avanzato tutta una serie di domande e richieste sul Pdl. Magari fosse stato cosi’ negli ultimi mesi!”. E’ un Berlusconi durissimo quello che prende la parola al termine dell’intervento di Gianfranco Fini alla direzione nazionale del Pdl. D’impeto sale sul palco, afferra il microfono. ”Gianfranco si e’ rivolto a me in termini diretti e spicci, penso di potergli rispondere subito punto per punto”, esordisce e comincia a parlare a raffica in un crescendo di toni. ”Noi siamo disponibilissimi a luoghi di discussione su questi temi per trovare una soluzione insieme. Su questo c’e’ la mia totale adesione”, osserva accomodante il premier, che subito pero’ aggiunge velenoso: ”Ma finora queste cose non sono mai arrivate a me. Non una sola richiesta e’ giunta a noi su questi temi. Questo modo invocato da Fini e’ l’opposto di quanto avvenuto in questi ultimi mesi”, si accalora Berlusconi, che poi affonda: ”Il nostro partito e’ stato invece esposto al pubblico ludibrio da parte di Bocchino, Urso, Raisi. Prendo atto che Gianfranco ha parlato oggi in questo modo, ma bisogna dirla tutta. Via, ti ricordi davanti a Letta tu mi hai detto: ‘Mi sono pentito di aver fondato il Pdl’ e ‘voglio fare i gruppi”’.