Editoria

26 aprile 2010 | 13:37

Intercettazioni/ Butturini: Giunta Stampa romana vada in piazza “Coerente e necessario chiedere stop norme contro informazione”

Apc-Intercettazioni/ Butturini: Giunta Stampa romana vada in piazza
“Coerente e necessario chiedere stop norme contro informazione”

Roma, 26 apr. (Apcom) – La Giunta dell’Associazione Stampa romana deve andare in piazza nella manifestazione convocata dalla Fnsi davanti al Senato per mercoledì 28 aprile, a partire dalle ore 10. Lo sostiene in una nota il segretario del sindacato dei giornalisti del Lazio, Paolo Butturini, sottolineando che “quel giorno la commissione Giustizia inizierà  l`esame del Ddl sulle intercettazioni che contiene norme che, se approvate, rappresenterebbero la morte del diritto di cronaca e un`inaccettabile forma di censura contro la libertà  di informazione”.

“Non si tratta, come qualcuno vuole ancora far pensare, del divieto di pubblicare o trasmettere i testi delle intercettazioni, ai giornalisti – precisa Butturini – sarà  proibito dare informazione su qualsiasi procedimento penale in corso (o civile se direttamente connesso) fino alla sentenza di proscioglimento o rinvio a giudizio. Chi lo farà  sarà  passibile, nel testo emendato dalla maggioranza, anche dell`arresto e del carcere”.

“L`Associazione Stampa Romana, sia attraverso i documenti della Giunta che del Direttivo, è sempre stata in prima fila nel chiedere che le norme che colpiscono il diritto dei cittadini a una corretta informazione vengano cancellate. Ritengo quindi coerente e necessario – conclude – che la Giunta dell`Asr venga convocata, così come è stato fatto dal Presidente della Fnsi per il Consiglio Nazionale, per il giorno 28 aprile dalle ore 10 in poi, nel luogo dove si terrà  la manifestazione”.

Red/Bar

261324 apr 10