Comunicazione, Pubblicità 

26 aprile 2010 | 17:23

CHIESA:USA;CAMPAGNA SPOT PER RIPORTARE ‘A CASA’ EX-CATTOLICI

IN DUE ANNI 20 MILIONI DI TELESPETTATORI; DIFFUSI ANCHE SU WEB
ROMA
(ANSA) – ROMA, 26 APR – ‘Catholic come home’, cattolici tornate a casa. Questa il titolo della campagna pubblicitaria che, negli Stati Uniti, attraversati dalla crisi della pedofilia in ambito ecclesiastico, tenta di convincere ex cattolici a riavvicinarsi alla Chiesa e anche non credenti ad aprirsi al messaggio cattolico. Sulla campagna, iniziata due anni fa, si è fatto il punto oggi al convegno ‘Comunicazione nella Chiesa: identita’ e dialogò, in corso alla Pontificia Università  della Santa Croce a Roma. Tre tipologie di spot, otto Stati, in gran parte nella West Coast e nel Midwest, su cui articolare la campagna, diffusa soprattutto nelle tv regionali, anche durante trasmissioni sportive e notiziari. Questi gli ingredienti dell’iniziativa, che a poco più di due anni dalla sua creazione, prosegue con successo. “Circa 20 milioni di persone hanno seguito la campagna, il cui messaggio sembra essere recepito dato che, secondo un sondaggio, il 53% degli intervistati si è detto più convinto a riavvicinarsi alla Chiesa cattolica dopo aver visto gli spot”, ha spiegato Tom Peterson, fondatore e presidente di ‘Catholic come home’. ‘Catholic come home’ è nata due anni fa a Phoenix, Arizona. Pian piano si è allargata, prima in Colorado, poi in California, infine a Chicago e Providence. Lo scopo è riportare laici, ex cattolici e credenti a messa perché “oggi, circa il 70% di chi crede non è praticante”, ha evidenziato Peterson. I mezzi sono la televisione e il web, di gran lunga “i principali canali di comunicazione in Usa”. Gli spot sono brevi, accompagnati da una colonna sonora solenne, ricchi di immagini provenienti dai grandi santuari in giro per il mondo. Tra le tre tipologie, una è un collage di testimonianze di coloro che, dopo un periodo di allontanamento, si sono riavvicinati alla fede. “Il nostro destinatario è chi, come me, si è distaccato, magari anche solo per motivi personali, dalla Chiesa. Noi tentiamo di riportarlo in famiglia”, ha ribadito Peterson. (ANSA).
Y66-GR/ S0A S91 QBXB