Editoria

03 maggio 2010 | 14:18

INFORMAZIONE: SIDDI (FNSI), E’ LINFA VITALE DEMOCRAZIA

INFORMAZIONE: SIDDI (FNSI), E’ LINFA VITALE DEMOCRAZIA
(AGI) – Bari, 3 mag. – “Pensiamo che occorra invertire la tendenza e rimettere in primo piano il dato che l’informazione e’ la linfa vitale di ogni democrazia”. Lo ha detto il segretario Fnsi, Franco Siddi, intervenuto a Bari all’Assemblea annuale dell’Assostampa Puglia, in occasione della giornata mondiale per la liberta’ di stampa. “L’informazione non e’ nemica della democrazia, non e’ nemica neanche dei poteri: esercita un controllo pubblico sui poteri e se non lo fa – ha ricordato Siddi – viene meno al suo dovere, lo esercita dando conto dei fatti e degli avvenimenti che i pubblici poteri determinano”. “La giornata della liberata’ di stampa e’ una giornata che oggi noi celebriamo – ha aggiunto – per ritrovare il massimo di identita’ professionale nella ricerca del valore dell’indipendenza da difendere: soprattutto indipendenza e autonomia”. Per un giornalista indipendenza e autonomia, secondo Siddi, “significa fuggire quanto piu’ possibile le pressioni dei poteri ma anche quelle delle fazioni. Certo sono convinto – ha precisato – che un giornalismo piu’ indipendente e’ un giornalismo piu’ credibile e piu’ autorevole. Piu’ diventa fazioso e’ piu’ e’ facile che sia esposto a mille brighe di vario genere”. Secondo il segretario Fnsi, “in Italia, come capita in altri Paesi del mondo in cui la malavita non e’ ancora sconfitta, ci sono minacce silenziose e costanti verso giornalisti che, abitando nei luoghi del malessere, sono oggetto di intimidazioni molto gravi”. Per questo la Federazione nazionale della stampa italiana chiede che lo Stato rafforzi le misure di attenzione e sicurezza “sia per diffondere la cultura e il rispetto dell’informazione, sia per tutelare chi svolge questo lavoro”. Siddi ha quindi ricordato che l’Italia e’ scesa nelle classifica di Freedom House per quanto riguarda la liberta’ di stampa e che l’informazione italiana ha subito nell’ultimo anno “una pressione spaventosa fatta di intimidazione ai giornalisti, di minacce, di leggi bavaglio”. (AGI) Cli/Ba/Dib