New media, TLC

04 maggio 2010 | 13:17

APPLE: WSJ, ANTITRUST VAGLIA ANCHE PIATTAFORMA PUBBLICITARIA

APPLE: WSJ, ANTITRUST VAGLIA ANCHE PIATTAFORMA PUBBLICITARIA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 4 MAG – Al vaglio del’antitrust statunitense non ci sarebbero solo le nuove politiche di Apple per lo sviluppo di applicazioni, ma anche la piattaforma pubblicitaria della società  iAd. Lo scrive oggi il Wall Street Journal, che aggiunge dettagli alla notizia diffusa ieri dal New York Post. Il quotidiano finanziario conferma che il dipartimento di Giustizia e la Federal Trade Commission starebbero discutendo per decidere quale delle due autorità  dovrà  iniziare un’indagine antitrust su Apple. A portare la compagnia sotto la lente d’ingrandimento sarebbero stati gli esposti presentati da alcuni sviluppatori e da alcune aziende rivali. I due regolatori starebbero studiando i potenziali effetti sulla concorrenza delle nuove politiche introdotte dalla Mela, che non consentono agli sviluppatori di creare applicazioni per iPhone e iPad con software di terze parti tra cui Flash. Le regole, introdotte il mese scorso, sono alla base degli accesi contrasti tra Apple e Adobe, proprietaria di Flash. Nel mirino dell’Antitrust ci sarebbe poi la piattaforma per la pubblicità  mobile iAd, in collegamento alle nuove modalità  di programmazione che impediscono alle applicazioni di trasmettere alcuni dati statistici. Questo elemento, scrive il Wsj, potrebbe impedire ad altri network pubblicitari di indirizzare le inserzioni in modo efficace, consegnando di fatto il mercato alla piattaforma di Apple. La Federal Trade Commission, inoltre, sarebbe interessata ad iAd anche nel contesto dell’investigazione su AdMob, il network pubblicitario rilevato da Google per 750 milioni di dollari.(ANSA).
Y89-VC/ S0A S04 QBXB