Editoria

06 maggio 2010 | 9:54

CGIL: NATALE (FNSI), SPESSO INFORMAZIONE DIMENTICA IL LAVORO

CGIL: NATALE (FNSI), SPESSO INFORMAZIONE DIMENTICA IL LAVORO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 5 MAG – “Ieri era stato il Presidente della Repubblica, in visita all’Ansaldo di Genova, a sottolineare che ‘talvolta ci dimentichiamo che esiste la classe operaia’. Oggi é stato Guglielmo Epifani, nella relazione al Congresso Cgil di Rimini, a denunciare la violenza del silenzio al quale troppo spesso l’informazione condanna il mondo del lavoro e, soprattutto, chi il lavoro non ce l’ha o lo sta perdendo”. Così il presidente della Federazione nazionale della stampa, Roberto Natale, partecipando alla giornata di apertura del congresso della Cgil a Rimini. “Le gru o i tetti – frequentati da operai, da precari della scuola, da ricercatori – parlano dei limiti di un giornalismo che – aggiunge Natale – ha bisogno di sensazionalismo per riconoscere dignità  di notizia a fatti che dovrebbero suscitare attenzione senza bisogno degli effetti speciali”. E, argomenta ancora il presidente della Fnsi, “vicende come quella dei cassintegrati dell’Asinara – che per bucare l’indifferenza mediatica hanno dovuto fare la parodia dell’Isola dei Famosi – segnalano che il giornalismo deve ritornare a più solidi criteri di scelta delle notizie. Ne va della sua credibilità , dunque della sua rilevanza sociale”. (ANSA).
TH/ S0A S57 QBXB