Editoria, New media

06 maggio 2010 | 16:44

Unità  Italia/ Ffwebmagazine lancia manifestazione su Facebook

Apc-Unità  Italia/ Ffwebmagazine lancia manifestazione su Facebook
Per partecipare basta condividere il link

Roma, 6 mag. (Apcom) – Una manifestazione “per l`unità  d`Italia” su Facebook, “perché mi sento italiano. Semplicemente. E chi non lo capisce, peggio per lui”. È questa l’iniziativa lanciata da Ffwebmagazine(www.ffwebmagazine.it), il periodico online della Fondazione Farefuturo. Per partecipare basta condividere un link (come stanno facendo in tanti, da questa mattina, sul social network più famoso del mondo).

“Io manifesto per l`unità  d`Italia – spiega il direttore del periodico on line Filippo Rossi -. Per tanti piccoli motivi, magari insignificanti. Il primo riguarda l`emozione di non sentirsi da soli, di avere attorno qualcuno su cui contare nel momento del bisogno. Il secondo riguarda la meravigliosa consapevolezza di condividere un destino in comune, di far parte di una storia e non solo di mille piccole storie. Il terzo perché è bello avere bisogno di qualcuno ed è bello poter chiedere aiuto. Il quarto perché mi sento a casa. Il quinto perché la casa ha le finestre su un mare che, da sempre, guarda al mondo con curiosità , con interesse”.

E ancora, continua Rossi, “il sesto perché più grande è la mia patria e più è garantita la mia libertà . Il settimo è una domanda: perché mai dovremmo dividerci? L`ottavo è perché nonno Giovanni era campano e nonna Rosa toscana. Il nono perché nonna Gina era veneta e nonno Filippo laziale. Il decimo è perché sono nato a Trieste. E la mia compagna a Novara. L`undicesimo perché sono le differenze a fare una nazione, altrimenti saremmo tutti uomini soli. Il dodicesimo è perché non mi piace l`inno ma mi emoziono quando lo sento. Il tredicesimo perché la Padania non esiste. E se esistesse perché mai non dovrebbe dividersi ancora, ancora, e ancora? Il quattordicesimo perché ‘foedus’ significa patto, e quel patto già  c`è: si chiama Costituzione. Il quindicesimo perché una patria vera accoglie, non caccia. Il sedicesimo perché più siamo e meglio stiamo. Il diciassettesimo perché l`egoismo è un brutto sentimento. E anche l`invidia. Il diciottesimo perché mi ricordo del 1982. Il diciannovesimo perché mi riconosco in voi, voi tutti. Dal ventesimo in poi, pensateci voi”.

Red/Vep

061724 mag 10