Comunicazione

07 maggio 2010 | 11:30

TV: DIGITALE; VENDOLA, AGCOM TENTA GOLPE TELECOMANDO

TV: DIGITALE; VENDOLA, AGCOM TENTA GOLPE TELECOMANDO
REGIONE PUGLIA FARA’ PIANO INCENTIVI PER INVESTIMENTI TV LOCALI
BARI
(ANSA) – BARI, 7 MAG – “L’Agcom, l’agenzia nazionale per le comunicazioni sta tentando, in accordo con il governo, un piccolo golpe che riserverebbe alle Tv nazionali i primi tasti dei prossimi telecomandi quando tutti sanno che i tasti dal 7 al 9 nelle nostre famiglie sono spesso appannaggio delle Tv locali”. Lo afferma il presidente della Regione Puglia e portavoce nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà , Nichi Vendola, a proposito degli effetti negativi che l’introduzione del digitale terrestre (a gennaio parte anche in Puglia) potrà  procurare all’emittenza locale. Vendola, in un intervento pubblicato oggi dalla Gazzetta del Mezzogiorno, condivide l’appello del presidente della Sardegna, Ugo Cappellacci, “che ha chiesto di evitare la canalizzazione automatica a favore dei grandi network nazionali vista anche l’esperienza che si sta vivendo nell’isola”. Vendola sottolinea, tra l’altro, che le Tv locali “assicurano in Italia almeno 5.000 posti di lavoro diretti oltre al’indotto” e che, dove lo “switch off” è già  avvenuto, “numerose emittenti televisive hanno dovuto chiudere”. Il governatore pugliese accusa quindi l’Agcom di “garantire spesso già  i troppo garantiti” e annuncia che la Regione Puglia si doterà  di “un piano economico di incentivi alle Tv pugliesi per gli investimenti che dovranno essere affrontati con il passaggio al digitale, oltre che di un piano di informazione ai cittadini per evitare il buio mediatico”. (ANSA).
LF/ S44 S0A QBXB