Comunicazione, Editoria, New media

10 maggio 2010 | 13:16

Crisi/ Brunetta: No agenzia rating pubblica, ma serve autocritica

Apc-Crisi/ Brunetta: No agenzia rating pubblica, ma serve autocritica
“Forse non hanno visto per tempo, bene e in profondità ”

Roma, 10 mag. (Apcom) – Il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, si dice contrario all’ipotesi di creare un’unica agenzia di rating europea pubblica, ma sottolinea che quelle private attuali oggi hanno talvolta sbagliato e hanno bisogno di fare autocritica. “Le agenzie di rating sono fondamentali – ha premesso Brunetta al termine di un convegno all’università  Bocconi -, io non sono per fare una agenzia di rating pubblica perché sarebbe una contraddizione in termini, però anche le agenzie di rating dovrebbero fare una bella riflessione autocritica. Forse non hanno visto per tempo, bene e in profondità . Anche le agenzie di rating sbagliano”.

Asa/Ral

101401 mag 10