TLC

11 maggio 2010 | 13:09

Seat P.G.: conferma stima Ebitda cons. 2010 tra 480 e 510 mln

11 May 2010 12:37 CEDT Seat P.G.: conferma stima Ebitda cons. 2010 tra 480 e 510 mln

MILANO (MF-DJ)–Sulla base delle iniziative poste in essere e con il cost saving operativo e industriale atteso superiore a 40 mln euro, l’Ebitda di Gruppo e’ confermato fra 480 mln e 510 mln.

Lo afferma Seat P.G. nella nota sui risultati trimestrali in merito all’evoluzione della gestione nel 2010, nel corso del quale, a fronte di un contesto economico che solo a partire dalla seconda meta’ del 2009 ha iniziato a manifestare alcuni segnali di ripresa, il gruppo torinese continuera’ a investire per rafforzare il core business in Italia, attraverso uno spostamento del focus strategico della rete di vendita da un’offerta monoprodotto ad una multimediale, salvaguardando contestualmente la marginalita’ del business grazie ad azioni strutturali di riduzione dei costi operativi.

In Italia i ricavi core del primo semestre 2010 sono attesi in calo fra 2% e 4% (-5,7% nel primo semestre del 2009), sostenuti da una crescita dell’online prevista superiore al 40% (con un obiettivo di vendita di oltre 35 mila pacchetti multimediali) e un calo di circa il 20% del print. Per l’intero 2010 i Ricavi in Italia sono attesi ancora in calo, ma in miglioramento di pochi punti percentuali rispetto al 2009 (-10,1%) con l’online in crescita di oltre il 30% e ricavi print attesi con un calo piu’ marcato rispetto al 2009 in considerazione del fatto che il 40% degli ordini e’ stato acquisito di un contesto economico negativo, e per effetto della strategia multimediale (obiettivo di vendita di circa 80 mila pacchetti multimediali). I ricavi online delle controllate estere Thomson e Telegate sono attesi in crescita grazie all’evoluzione verso un modello di business multimediale.

Per quanto riguarda gli obiettivi strategici di lungo periodo, a 2-3 anni, si prevede che in Italia i ricavi online si possano attestare fra il 40% e il 50% del totale dei ricavi core. Entro il 2012, inoltre, e’ attesa la stabilizzazione della top line, della base clienti cosi come dell’Ebitda e del cash flow. In seguito al raggiungimento di questi obiettivi e’ quindi ipotizzabile un ritorno alla crescita del business. com/mur

(END) Dow Jones Newswires

May 11, 2010 06:37 ET (10:37 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.