TLC

14 maggio 2010 | 10:07

TLC:GALATERI,TELECOM FARA’SUA PARTE PER RETE IN FIBRA+RPT

TLC:GALATERI,TELECOM FARA’SUA PARTE PER RETE IN FIBRA+RPT
(RIPETIZIONE CON TESTO CORRETTO ALLA 15/MA RIGA)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 13 MAG – “Telecom farà  la sua parte” nella realizzazione della rete in fibra ottica, ad assicurarlo è il presidente dell’Azienda Gabriele Galateri che, riguardo al progetto messo in campo dagli operatori alternativi, sottolinea: “Siamo disposti a condividere le infrastrutture passive ma rifiutiamo gestioni condominiali”. Galateri, nel corso del seminario ‘Il settore delle Telecomunicazioni come esternalita’ per l’economia italianà  organizzato dall’università  Tor Vergata, ha detto: “La banda larga è fondamentale per Telecom che sta facendo la sua parte e la farà  anche in futuro, anche se per qualcuno non sta andando veloce”. L’Azienda sta partendo, ha spiegato, “dalle grandi città  e dai distretti industriali. E’ stato giocoforza rivolgersi alle Regioni – ha continuato – La strada territoriale non è la peggiore né la migliore”. Oltre che con le Regioni le collaborazioni si stanno rivolgendo anche alle Province, ha evidenziato sempre Galateri a margine del seminario, d’altra parte “gli 800 milioni di euro di investimenti che erano stati previsti a livello nazionale sono finiti nel dimenticatoio” ha fatto notare il presidente. Relativamente al progetto di rete di nuova generazione portato avanti da Fastweb, Vodafone e Wind, Galateri ha sottolineato: “Il progetto come tutti i progetti che riguardano la banda larga deve essere analizzato nelle sue specificità  e non genericamente”. E ha aggiunto: “Il tema della condivisione delle infrastrutture passive è un tema sul quale già  abbiamo dichiarato la nostra disponibilità  ed è – ha ricordato – in preparazione in Lombardia e Trentino”. Mentre, ha osservato, “per quanto riguarda gli altri temi non siamo favorevoli a gestioni di condominio, visto che ci sono problematiche come l’architettura di rete, il passaggio da rete in fibra, tutte questioni particolarmente delicate”. Infine il presidente di Telecom ha assicurato che “gli investimenti sulla rete rimarranno quelli già  previsti”. (ANSA).
Y08/SAF R64 S0A QBXB