New media

14 maggio 2010 | 13:45

FACEBOOK: NUOVI STRUMENTI PER COMBATTERE IL PHISHING

FACEBOOK: NUOVI STRUMENTI PER COMBATTERE IL PHISHING
ROMA
(ANSA) – ROMA, 14 MAG – Nel mirino di media e associazioni a difesa della privacy per via degli ultimi attacchi informatici sferrati ai danni dei suoi utenti, Facebook corre ai ripari e annuncia nuovi strumenti per proteggere i suoi affiliati dal phishing e da altre frodi on line. Già  testate nelle scorse settimane, spiega l’ingegnere software Lev Popov sul blog del social network, le nuove funzioni sono pensate per consentire agli utenti di monitorare qualsiasi attività  “sospetta” attraverso i propri account. Una delle misure introdotte invita ad esempio gli iscritti ad ‘approvare’ l’accesso a Facebook da un determinato terminale, pc o cellulare, e ogni volta che si tenta il log-in da un dispositivo ‘non approvato’, all’utente arriva una notifica – via mail o sms – che chiede di confermare se quell’accesso è legittimo oppure no. In caso di accesso non richiesto da parte di terzi l’utente può reimpostare la sua password. Questa opzione, attivabile nelle impostazioni del proprio account, dovrebbe ridurre il rischio di intrusioni esterne. Per arginare eventuali accessi sospetti, Facebook potrà  inoltre chiedere di indicare altri dati personali come la data di nascita oppure l’identificazione di un amico ‘taggato’ in una foto. Gli amministratori del social network potrebbero agire in questo modo in caso di accessi multipli, simultanei, da diverse parti del globo per lo stesso profilo: tutti elementi che indicano un’attività  fraudolenta. Gli utenti potranno sempre controllare da dove è stato effettuato l’ultimo accesso con le proprie credenziali. Alcune di queste opzioni sono già  attive, mentre altre sono in fase di test e saranno lanciate nelle prossime settimane. Le novità , secondo la rivista ComputerWorld, sembrano non essere collegate all’incontro convocato ieri da Facebook per discutere la strategia complessiva in merito alla privacy. (ANSA).
Y14-VC/ S04 S0A QBXB