Editoria, New media

17 maggio 2010 | 15:47

INTERNET: CINA; KROES (UE), CENSURA VA AFFRONTATA DA WTO

INTERNET: CINA; KROES (UE), CENSURA VA AFFRONTATA DA WTO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 MAG – La censura del web imposta dalla Cina costituisce una barriera al commercio perché impedisce il libero scambio di informazioni e quindi dovrebbe essere esaminata dall’Organizzazione mondiale del commercio (Wto). Lo ha detto la vicepresidente della Commissione europea Neelie Kroes, oggi in visita a Shanghai. Il blocco di Internet “é uno di quegli argomenti che necessitano di essere affrontati dal Wto”, ha dichiarato Kroes ai giornalisti, secondo quanto riportano le agenzie internazionali. La censura è un ostacolo al commercio “perché é una barriera reale alla comunicazione”, ha aggiunto Kroes, che è anche responsabile dell’agenda digitale dell’Ue. La legge cinese impone alle Internet company di bloccare o rimuovere dalla rete una serie di contenuti, che spaziano dalla pornografia al dissenso politico. Conosciuta come “il grande firewall della Cina”, la legge blocca l’accesso a siti come Facebook, Twitter e Youtube, considerate piattaforme che consentono la condivisione di contenuti illeciti. “Sto facendo pressione ovunque posso per far avere spazio alle aziende europee in Cina, e viceversa”, ha affermato Kroes. L’ex commissario Ue per la concorrenza non ha rilasciato commenti su Google, che a marzo ha smesso di filtrare i risultati sul suo motore di ricerca in lingua cinese per protestare contro la censura e contro gli attacchi informatici che sarebbero partiti dalla Cina. (ANSA).
Y89-VC/ NIE S0A S04 QBXB