Scelte del mese

20 maggio 2010 | 15:05

Le ‘sentinelle’ di Cota

Fulmineo, come la composizione della giunta, il 10 maggio è arrivato anche il Piano di comunicazione della nuova amministrazione regionale piemontese guidata dal leghista Roberto Cota. L’autore è Giuseppe Cortese, già  direttore della Tribuna, il giornale di Novara che da sempre sostiene l’espandersi leghista in città . Ora Cortese si è trasferito in Regione, dove Cota gli ha affidato il ruolo di capo della sua segreteria politica, mentre Fabio Grosso è stato confermato nel ruolo di portavoce e l’espertissimo Luciano Conterno in quello di capo di Gabinetto.
Resta da capire come utilizzare le risorse umane rappresentate dai 23 elementi in forza alla direzione comunicazione, prima e dopo il prossimo pensionamento del suo direttore Roberto Moisio, che ha già  fatto sapere di voler lasciare alla scadenza naturale del suo contratto, il prossimo 30 settembre.
Il nuovo piano, chiamato ‘Il Piemonte vicino a te’, prevede una maggiore attenzione ai territori, con addetti stampa, ribattezzati ‘sentinelle’, per ciascuna delle otto province piemontesi, un notiziario radio quotidiano con approfondimenti settimanali da cedere anche a emittenti esterne e l’idea di riportare all’interno dell’amministrazione molti servizi, come la rassegna stampa e la web tv, che la precedente giunta aveva affidato all’esterno.
L’obiettivo informativo è quello di mettere in contatto tra loro, sotto il nome di Piemonte News, realtà  spesso molto lontane, dal Cuneese al Verbano.
Molti assessori devono ancora scegliere l’addetto stampa esplicitamente dedicato a loro, mentre cambierà  anche il sito web, che attualmente non riscuote l’entusiasmo della giunta: il modello indicato è quello del Veneto. Sullo sfondo, una promessa che ha riscaldato i cuori di molti, quella di applicare il contratto di lavoro dei giornalisti.
L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 406 maggio 2010