Intercettazioni/Feltri a Berlusconi:E’ attentato a libertà  stampa

Apc-Intercettazioni/Feltri a Berlusconi:E’ attentato a libertà  stampa
Non trasformarci in barboncini scodinzolanti

Roma, 21 mag. (Apcom) – Il direttore del Giornale Vittorio Feltri critica duramente in un editoriale il provvedimento sulle intercettazioni per quanto riguarda la parte dedicata alla divulgazione di quelle telefoniche: si tratta, sostiene, “di un attentato alla libertà  di stampa e non potrà  passare al vaglio della Corte Costituzionale, mi auguro”.

“Si parla di galera per i giornalisti ficcanaso, multe ingenti agli editori – prosegue Feltri – per fortuna non sono previste pene corporali. Ma gli effetti della disciplina saranno devastanti per la democrazia”. Una legge, rincara la dose, che “creerà  uno stato poliziesco peggiore di quello che vuole abbattere”, provocando “un danno incalcolabile per i cittadini”.

“Supplichiamo Berlusconi: non ci somministri l’estrema unzione.
Non ci trasformi da cani da guardia in barboncini scodinzolanti”, conclude il direttore del Giornale.

Tom

210957 mag 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari