Televisione

21 maggio 2010 | 16:06

TLC: UPI, INSIEME AL GOVERNO PER SWITCH OFF ENTRO IL 2011

TLC: UPI, INSIEME AL GOVERNO PER SWITCH OFF ENTRO IL 2011
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 MAG – L’Upi, l’Unione delle Province Italiane, sosterrà  l’operazione annunciata ieri dal viceministro per le Comunicazioni Paolo Romani di anticipare al 2011 lo switch off digitale di tutto il Paese: lo ha annunciato oggi a Catania il presidente dell’Upi e della provincia di Catania Giuseppe Castiglione chiudendo i lavori del convegno ‘Il piano nazionale sulla Banda Larga’. “La Provincia di Catania, che è stata la prima in Italia a siglare l’accordo per la banda larga con tutti gli operatori delle Telecomunicazioni, insieme all’Upi Sicilia – ha annunciato Castiglione – lavorerà  in particolare perché l’amministrazione regionale non perda questa sfida”. Le Province, ha aggiunto, “hanno voluto oggi lanciare un segnale forte e chiaro agli operatori delle telecomunicazioni: non abbiamo nessuna intenzione di creare una nostra, altra, rete di infrastruttura delle telecomunicazioni. Anzi, l’obiettivo che ci siamo dati è di contribuire con il nostro capitale di risorse materiali e immateriali, con il nostro know-how in termini di progetti e di personale altamente qualificato, con la nostra rete stradale, a che non si duplichino gli interventi e non si perdano soldi e tempo preziosi”. “Questo della banda larga – ha detto nel suo intervento il presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, responsabile per l’Upi delle politiche per l’innovazione – non può che essere un tema su cui tutti, unitariamente, dobbiamo spenderci. Sulla diffusione delle tecnologie, sull’informatizzazione del Paese, sulla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, non possono esistere differenze e nessuna istituzione può permettersi di tirarsi indietro”.(ANSA).
TEO/ S43 S45 S0A QBXB