INTERCETTAZIONI: FREEDOM HOUSE,DDL CONTRARIO STANDARD ESTERI

INTERCETTAZIONI: FREEDOM HOUSE,DDL CONTRARIO STANDARD ESTERI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 MAG – Il disegno di legge sulle intercettazioni, “sostenuto” dal premier italiano Silvio Berlusconi, “penalizza la stampa ed è contrario agli standard internazionali”. Lo sostiene Freedom House, l’associazione no profit americana che il mese scorso aveva piazzato l’Italia al 72/o posto nella classifica mondiale sulla libertà  di stampa. Il testo “potrebbe punire i giornalisti per aver riportato un’informazione pubblicamente disponibile o notizie che sono di pubblico interesse”, spiega Karin Karlekar, ricercatore e dirigente di Freedom House a New York in un’intervista a Bloomberg. “I provvedimenti con sanzioni così dure per i giornalisti sono fuori linea dalle norme predominanti (nel resto del mondo, ndr) che tendono a depenalizzare contro le pratiche illegali della stampa”. (ANSA).
KVI/ S0A S91 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari