INTERCETTAZIONI: RODOTA’,QUESTA LEGGE IMBAVAGLIA I CITTADINI

INTERCETTAZIONI: RODOTA’,QUESTA LEGGE IMBAVAGLIA I CITTADINI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 24 MAG – Secondo l’ex garante della privacy Stefano Rodotà  con “questa legge sulle intercettazioni vengano imbavagliati i cittadini perché non potendo più avere le informazioni non potranno più valutare e controllare chi governa”. Lo ha detto stamattina fuori dal Teatro dell’Angelo a Roma dove sta per iniziare la manifestazione indetta dai firmatari dell’appello ‘per la liberta’ di informazione, per le libertà  costituzionali, no alla legge bavagliò. Rodotà  ha sottolineato che per garantire la privacy ci sarebbe “una procedura su cui si troverebbe ampissima convergenza. Eliminare dalle intercettazioni le parti su persone non indagate o le parti su persone indagate ma che dicono cose irrilevanti ai fine dell’indagine. Chi volesse tutelare la privacy potrebbe semplicemente fare questo stralcio”. Per l’ex garante il rischio se questa legge venisse approvata sarebbe quello “di cancellare l’opinione pubblica che diventerebbe carne da sondaggio”. (ANSA).
Y64/SAI S43 S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari